Vacanze in arrivo? 10 frasi inglesi fondamentali da sapere prima di partire

Vacanze in arrivo? 10 frasi inglesi fondamentali da sapere prima di partire

Le vacanze si avvicinano ma ti sembra di essere particolarmente a digiuno di inglese?

I viaggi sono ottimi motivi ed opportunità per praticare il tuo inglese in situazioni di vita reale; è importante poter comunicare con i funzionari all’aeroporto, con i tassisti, con la gente per strada, al ristorante, in albergo.

Ecco le 10 espressioni utili che ti serviranno sicuramente durante un viaggio all’estero, nelle varie situazioni che potrebbero verificarsi.

  1. Innanzitutto, in qualsiasi occasione, sono basilari cortesia e buona educazione: è buona norma iniziare qualsiasi frase salutando e terminare la maggior parte delle tue richieste con la parola “per favore”, quindi “Good morning/afternoon/evening, where can I………….., please?”. E ringraziare: “thanks a lot”, “thank you very much”. Per rispondere, invece, gentilmente a qualcuno che vi ringrazia: “you’re welcome” (prego), “don’t mention it” (si figuri), “not at all” (di niente).
  2. In caso tu abbia bisogno di attirare l’attenzione di qualcuno: “Excuse me” (mi scusi) può essere usato per avere l’attenzione di qualcuno, ma anche per chiedere permesso di passare o per scusarsi.
  3. In aeroporto. Il termine per indicare il bagaglio a mano è carry-on luggage oppure hand luggage. Se desideri chiedere al “check in desk” di sederti di fianco a qualcuno: “ If possible we would like to sit close, please”. Quando senti “last call”, significa che devi imbarcarti il prima possibile: ultima chiamata!
  4. In hotel. Per chiedere informazioni sul “check out” in modo tale da regolarti nel fare le valigie e consegnare le chiavi della stanza puoi chiedere “What time is check out?”. Per gli orari della colazione: “When is breakfast served?”.
  5. Mezzi di trasporto: assicurati sempre quale sia la “destination”. Per chiamare un taxi: “May I have a taxi at …, please?”.
  6. Chiedere indicazioni. “Can you show me where it is on the map?” (Può mostrarmi dov’è sulla cartina?) oppure “How do I get to ……” (Come si arriva …..?). “Where’s the best place to go sightseeing?” (qual è il posto migliore per vedere la città?).
  7. Al ristorante è importante sapere che le parole “service charge” o “tip included/not included” si riferiscono ad una mancia riservata al cameriere per il servizio. Se desideri chiedere “Accettate carte di credito?” = Do you accept credit cards? Se hai bisogno di segnalare una allergia: “I am allergic to……. Does this contain…….?”. Per ordinare: “I would like to have …..(beverage/food)……, please”.
  8. Qualora trovassi una scritta “no photography” questo significa che è vietato fotografare. Se desideri farti fare una foto, invece, puoi domandare: “Can you take me a picture, please?”.
  9. Se non dovessi comprendere una risposta puoi domandare all’interlocutore di ripetere più lentamente: “Could you speak slowly please? I don’t speak perfectly English” oppure “Colud you repeat please? ”.
  10. Per finire, la tipica, immancabile, richiesta: scusi, dov’è il bagno? = “excuse me, where’s the toilet?” Oppure: “the Gents” (per indicare il bagno maschile), “the Ladies” (per il bagno femminile).

Buon viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *