Take your dog to work day: oggi puoi portare il tuo cucciolo al lavoro!

Take your dog to work day: oggi puoi portare il tuo cucciolo al lavoro!

Oggi è la giornata dei cuccioli al lavoro! Su iniziativa di takeyourdog.com il “Take Your Dog To Work Day” desidera omaggiare gli animali e promuoverne l’adozione, consentendo al lavoratore di provare l’esperienza di passare una giornata in ufficio con il proprio amico a quattro zampe.

Il sito internet takeyourdog.com ha indetto per oggi il “Take Your Dog To Work Day”, ovvero un’occasione nella quale sia consentito portare con sè, al lavoro, il proprio animale domestico. Non ti piacerebbe?
Molto spesso per i lavoratori che hanno a casa un cucciolo non è semplice decidere di lasciarlo a casa solo tutto il giorno per andare in ufficio. Allo stesso tempo, dopo una giornata pesante al lavoro fa piacere tornare a casa e trovare un amico a quattro zampe scodinzolante e felice di rivederti.

L’iniziativa promossa in questa giornata desidera dare la possibilità di provare materialmente come sarebbe una giornata di lavoro in loro compagnia; non soltanto, è finalizzata a promuovere le adozioni di animali che non hanno una casa. Sul sito takeyourdog.com puoi trovare, inoltre, ottimi consigli pratici su come preparare con successo tale giornata (disporre il cibo, i giochi, la cesta,…), qualche suggerimento su quali comportamenti tenere con i colleghi e alcune spiegazioni relative ai modi più appropriati per inserire l’animale in un ambiente che a lui è nuovo.
La Virginia Commonwealth University ha condotto uno studio inerente all’argomento e ha dimostrato che in un ambiente, anche lavorativo, popolato da animali domestici il grado di benessere e soddisfazione generale aumenta non solo da parte dei padroni ma anche degli altri colleghi. I risultati hanno registrato una maggiore  collaborazione e socievolezza da parte dei colleghi e, di conseguenza, uno spirito di gruppo più solido e produttivo.
In favore della “pet therapy aziendale” si è mosso qualche tempo fa l’Enpa di Torino proponendo all’Unione industriali di realizzare un dog parking all’interno delle imprese; per ora la proposta non ha ricevuto riscontro e, più in generale, in Italia sono pochi i datori di lavoro disposti ad autorizzare tale pratica. Le principali motivazioni che scoraggiano le iniziative dog-friendly sono legate, dopotutto, alle problematiche che deriverebbero dalle diffuse allergie e fobie verso gli animali.

E tu cosa ne pensi della questione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *