Snack da portare in ufficio

Snack da portare in ufficio

Durante la giornata lavorativa è importante prendersi qualche piccola pausa per sgranocchiare almeno uno snack a metà mattina ed uno durante il pomeriggio. Lasciarti tentare dalle prime merendine che trovi a portata di mano però non è mai una buona idea! Quegli stuzzuchini troppo pesanti e particolarmente elaborati, ricchi di grassi, di sale o pieni di zuccheri oltre ad essere estremamente calorici, non giovano neppure alla mente.
Snack non è necessariamente sinonimo di junk food, anzi! Uno spuntino sano e nutriente, ogni tre ore o poco più, è necessario per ricaricare le energie ed affrontare al meglio le varie fasi che compongono l’intera giornata di lavoro. Una merenda equilibrata aiuta a mantenere la concentrazione, migliora sicuramente l’umore, rinvigorisce la memoria e potenzia l’attenzione. Ecco qualche consiglio:

I frullati o frappè di frutta di stagione, ovvero vitamine allo stato puro, sono il migliore snack che si possa portare in ufficio. Soddisfa la sensazione di fame e apporta la giusta quantità di vitamine, sali minerali, acqua e fibre. Puoi scegliere se usare il latte fresco, l’acqua o perchè no, anche latte di soia! L’ideale sarebbe prepararlo direttamente in ufficio, magari incaricando a turno un collega diverso o creando un angolo dedicato, da condividere. In alternativa puoi anche prepararlo comodamente a casa e conservarlo in frigorifero.
Lo yogurt greco è un’idea squisita per tenere a bada la fame. È fonte di calcio, proteine e probiotici e fa bene all’apparato digerente. Allo yogurt semplice potete aggiungere un cucchino di miele (seguendo la tradizione ellenica), frutti di bosco, frutta secca, cereali e/o riso soffiato. Noci e mandorle sono un carico di energia ad alto tasso proteico, le fibre sono essenziali per regolare il metabolismo e calmano gli attacchi di fame nervosa.
Un’alternativa salata, più ricercata, può essere altrimenti un preparato a base di Edamame. Si tratta di una crema ottenuta frullando fagioli di soia acerbi, ricchi di fibre e proteine. Conserva il preparato nel frigo dell’ufficio, poi inforna il contenitore nel microonde e aggiungi un pomodorino: otterrai uno snack rapido, delizioso e sicuramente di stile!

Se sei proprio goloso ed è più forte di te il desiderio di “addentare” una merendina, ecco altre due idee, una salata ed una dolce.
I tramezzini a base di cetrioli e formaggio magro sono una soluzione spezza-fame che fornisce il giusto apporto di vitamina K e calcio. Prepara dei mini-sandwich farciti con formaggio, cetrioli a rondelle e, se vuoi, puoi concederti anche una fetta di fesa di tacchino! Le barrette ai cereali sono uno snack energetico e salutare che puoi cucinare nel tempo libero o durante il weekend e conservare, nella carta stagnola, in modo da poterlo “riciclare” anche nei giorni successivi alla preparazione.

Per preparare direttamente a casa le tue barrette ai cereali, ecco gli ingredienti che ti occorrono:

  • Barrette ai cereali100 gr di fiocchi d’avena
  • 50 gr di germe di grano
  • 70 gr di sesamo
  • 70 gr di semi di zucca
  • 70 gr di semi di girasole
  • 100 gr di uvetta
  • 125 gr di burro
  • 100 gr di miele
  • 80 gr di zucchero di canna

Versa tutti i cereali (fiocchi d’avena, germe di grano, sesamo, semi di zucca e i semi di girasole) in una padella antiaderente e falli dorare per 3-4 minuti. Prepara, nel frattempo, una teglia coperta di carta forno in cui verserai (una volta freddi) i cereali. In ultimo, aggiungi l’uvetta. In un altro pentolino, sciogli il burro, il miele e lo zucchero di canna e porta ad ebollizione. Continua a cuocere per 8 minuti a fiamma bassa, sempre mescolando. Versa il composto sui cereali, uniformando e compattando il tutto. Cuoci in forno ventilato a 160° per circa 10 minuti. Taglia le barrette della dimensione che preferisci.

Buon appetito :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *