Le PMI e il mondo del mobile: passi avanti

Le PMI e il mondo del mobile: passi avanti

L’inizio dell’anno solare coincide per molte aziende con “la resa dei conti” ovvero le revisioni e le previsioni di bilancio.
In occasioni come queste si valuta in quali settori sia bene investire le proprie risorse e in quali, invece, sia il caso di ridurre i costi.
In questo 2015 pare che la tendenza vincente per le PMI italiane sarà quella dell’investimento nel mobile.
Si investe nel mondo dei dispositivi mobili perché questi rappresentano oggi un’ampia parte del traffico web ed uno dei mezzi prediletti degli dagli utenti per cercare e trovare i brand.
Innumerevoli statistiche legate al mondo mobile hanno rilevato, infatti, quanto sia importante per un’azienda porre la propria attenzione sull’aspetto relativo alla navigazione tramite dispositivi mobile.
Di fatto i consumatori risultano essere sempre di più dipendenti dall’uso di smartphone e tablet e noi stessi, a casa, in molti casi, siamo i primi a preferire l’utilizzo del tablet piuttosto che del pc.
Se stiamo aspettando i mezzi pubblici, ad esempio, abbiamo tempo per navigare e curiosare online…come facciamo? Con il nostro smartphone chiaramente!

L’uso del mobile rappresenta anche un ampia parte del traffico di importanti piattaforme social.
Gallup, nota agenzia di sondaggi statunitense, ha rilevato che nel 2013 il 35% delle decisioni di acquistare un prodotto da parte degli utenti siano state influenzate in qualche modo o fortemente dai social.
In un altro sondaggio del 2013, di Vision Critical, il 43% degli utenti di social media ha dichiarato di aver concluso un acquisto di un prodotto dopo averlo condiviso su Pinterest, Facebook o Twitter.
Chiaramente è importante che le aziende si assicurino che la loro presenza sui social media sia coerente, coinvolgente e che promuova correttamente prodotti e servizi.

Non bisogna dimenticare, inoltre, che al di là dell’analisi dei cambiamenti ambientali, comportamentali e delle attitudini della società di oggi tramite i dispositivi mobile è possibile pagare.
Il numero di transazioni online è sempre più in crescita e si ha la sensazione che quella diffidenza nei confronti dei sistemi di pagamento tramite il web, sino a poco tempo fa particolarmente radicata, stia diminuendo.
I consumatori si aspettano un’integrazione perfetta tra i dispositivi. L’utente dà ormai per scontato che il proprio pagamento andrà a buon fine sia che questi abbia effettuato l’accesso ad un sito internet tramite il proprio pc portatile sia tramite il proprio smartphone. È per questo che le aziende italiane devono essere in grado di dare la possibilità ai propri clienti di raggiungere, acquistare, conoscere i prodotti attraverso tutti i dispositivi in loro possesso.

Risulta evidente che il mobile, oggi, debba essere non solo un valore aggiunto di una strategia online, ma una sua parte integrante.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *