Italia: quali i principali motivi di stress sul lavoro?

Italia: quali i principali motivi di stress sul lavoro?

Uno fra principali fornitori di spazi di lavoro flessibili, cioè Regus, ha recentemente svolto un’indagine relativa all’argomento “stress sul posto di lavoro”.
Oggi più che mai si sente frequentemente parlare di stress, ansia, tensione, addirittura di frequenti attacchi di panico causati dall’angoscia.
Abbiamo deciso, quindi, di prendere in considerazione una ricerca i cui dati raccolti corrispondono alle risposte dei lavoratori.
Lo studio ha evidenziato che nel nostro paese, negli ultimi cinque anni, i motivi di stress e tensione sul posto di lavoro sono effettivamente aumentati.
Più della metà dei dipendenti intervistati ritengono, infatti, che il livello di stress sia, a loro avviso, sensibilmente aumentato negli ultimi anni; ma quali sono esattamente le principali preoccupazioni che oggi opprimono noi lavoratori italiani?
Nello specifico la principale causa della crescita di stess in ufficio sembra sia legata all’instabilità del posto di lavoro da cui deriva un’inevitabile insicurezza riguardo al futuro.
Non finisce qui; dalla ricerca pare che rispetto a cinque anni fa oltre al peggioramento delle condizioni psicologiche dei lavoratori siano peggiorate anche quelle strettamente legate alla vita stessa in ufficio.
Al secondo posto tra i motivi di stress, infatti, si posiziona il fastidio causato dalle tecnologie obsolete e inaffidabili che portano a risultati insoddisfacenti.

A seguire troviamo tra le cause di stress in aumento la carenza di personale e collaboratori, le difficoltà legate al conciliare il lavoro con l’esercizio fisico e con una dieta salutare, la scarsa flessibilità degli orari e degli stessi luoghi di lavoro.

E tu cosa ne pensi, qual è la tua esperienza?
Siamo forse noi italiani gli incorreggibili “lamentosi” per natura?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *