Frittelle di mele per i colleghi? Facili e buonissime!

Frittelle di mele per i colleghi? Facili e buonissime!

Chi di voi ha dei figli? Quante sono le feste di carnevale a cui siete andati (e dovrete andare) in questi giorni? Spesso serve portare un dolcetto fatto in casa, ne sappiamo qualcosa anche noi, ed è per questo che abbiamo pensato ad una ricetta veloce veloce che piace a tutti e che, se vi sentite particolarmente ispirati, potrete anche preparare per addolcire la pausa caffè in ufficio ai vostri colleghi: le frittelle di mele.

INGREDIENTI (per circa 15 frittelle)

  • 2 Mele renette
  • 2 uova
  • 150 gr di farina 00
  • 200 ml di latte (circa un bicchiere)
  • 20 gr di zucchero
  • un pizzico di sale
  • succo di un limone

PASSO 1

Preparate la pastella unendo in un contenitorei tuorli delle uova e il latte, un pizzico di sale e la farina setacciata. Unite con uno sbattitore e mescolate bene fino a quando non avrete ottenuto un composto liscio e omogeneo. Lasciate riposare l’impasto per circa 30 minuti.

PASSO 2

Mentre attendete che l’impasto appena preparato riposi per i 30 minuti necessari, sbucciate le mele e togliete loro il torsolo; tagliatele poi a fettine orizzontalmente e bagnatele con del succo di limone per non farle annerire. Le fettine devono avere uno spessore di circa 1/2 cm.

PASSO 3

Montate a neve i bianchi d’uovo incorporando 20 gr di zucchero e poi uniteli al composto preparato in precedenza. Amalgamate gli ingredienti lentamente con un mestolo di legno o un lecca-lecca, muovendolo dal basso verso l’alto.

PASSO 4

Passate le mele tagliete in un po’ di zucchero e successivamente nella pastella, poi fatele indorare nell’olio caldo (circa 180 gradi) rigirandole su entrambi i lati. Mettete nella padella al massimo 3/4 frittelle per volta e fate attenzione che non si attacchino tra loro. Quando toglierete le frittelle di mele dall’olio ponetele su carta assorbente in modo che si assorba l’olio in eccesso e poi cospargetele leggermente con dello zucchero a velo.

BUON APPETITO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *