Bonus bebè per le mamme lavoratrici

Bonus bebè per le mamme lavoratrici

Buongiorno a tutte le mamme che lavorano!

Lo sapevete che voi, mamme lavoratrici, avete diritto ad un bonus mensile da € 300?
La notizia probabilmente non è stata largamente diffusa perchè dei 20 milioni di euro che sono stati stanziati per questo progetto ne sono stati utilizzati, dal 2013, solo il 37% proprio per l’esiguo numero di domande presentate.

Per l’esattezza il bonus bebè consiste in 300€ sottoforma di voucher che possono essere impiegati solo per l’asilo nido o per la baby sitter una volta concluso il congedo di maternità obbligatorio.
La durata massima è di 6 mesi.

Chi ha diritto al Bonus Bebè?
Tutte le madri, anche adottive o affidatarie, lavoratrici (dipendenti a tempo pieno, part-time o iscritte alla gestione separata) che rientrino negli undici mesi successivi al termine del periodo di congedo di maternità obbligatorio o che non vogliano usufruire del congedo parentale dopo i mesi di congedo obbligatorio (ovvero il periodo di astensione facoltativa che l’Inps sostiene versando il 30% di stipendio a chi ne faccia richiesta)

Come fare e come funziona?
Per presentare la domanda è sufficiente compilare l’apposita richiesta dell’INPS esclusivamente tramite il servizio online dell’ente previdenziale. Le domande ricevute rientreranno in una graduatoria che terrà conto dell’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) e sarà definita dando priorità ai nuclei familiari con ISEE di valore inferiore e, a parità di ISEE, terrà conto dell’ordine di presentazione della domanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *